Pizza in teglia










Ecco una ricetta da fare a casa, una stupenda pizza Strega ad alta digeribilità e con soli pochi grammi di lievito. Studiata dopo diverse e attente modifiche per raggiungere il top con piena soddisfazione!! Di facile realizzazione con stesura con mattarello!!  Franco Tucci


Vai alla ricetta: http://www.lachiavenelpozzo.com/fatto-in-casa-e-buonoooo/pizza


Vai al sito: "La chiave nel pozzo" di Maria Silvana Radice 


Abbonati per ricevere i nuovi commenti su "Pizza in teglia": Feed commenti 


Elenco degli argomenti del Blog:









Per bloccare lo spam, i commenti saranno pubblicati solo dopo l'approvazione dell'amministratore.
Commenti contenenti annunci pubblicitari e/o link ad altri siti web (di qualunque genere) non saranno pubblicati.

33 commenti:

  1. A che temperatura vienne cotta la pizza? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temperatura forno al max 250 gradi
      Preriscaldamento circa 35 minuti
      Cotture pizza sempre con Temperatura al max
      Buona pizza!!

      Elimina
  2. Ciao! Grazie mille per questa ricetta fantastica! La pizza e' risultata perfetta! Ho fatto un figurone! Morbida, friabile, buonissima!!!!!

    RispondiElimina
  3. Favolosa :-) provata la scorsa settimana non la lasciamo più... domani proviamo la variante stracchino cipolle e salsiccia.... con quella croccantezza sarà favolosa. grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie x i complimenti. Io taglio la cipolla da mettere sulla pizza a spicchi non molto grandi.
      Metto un po' di olio ed un po' di sale e gli do una scottatina nel microonde x 4 minuti a potenza media bassa , cosi e` pronta per finire la cottura sulla pizza strega !! E buona pizza a tutti !!

      Elimina
  4. Il forno elettrico deve essere ventilato o statico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Rosa. Il forno deve essere statico..

      Elimina
  5. Ciao sono Orietta, ho provato la tua ricetta e mi piace molto, ho imparato molto code che sottovalutavo. Sarei curiosa di sapere la funzione del limone. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, La funzione del limone,o aceto, nelle lunghe lievitazioni con temperature superiori ai 24 gradi , e` quella di diminuire la durezza dell'acqua e aumentare la forza della farina..

      Elimina
  6. Ciao sono Marco, potresti consigliarmi sulle dosi?
    esempio: io ho due teglie 36x26 che soddisfano le mie esigenze familiari. Quindi come da equazione che consigliate (cm36xcm26)x2 teglie=936x2=1872 diviso 2,2=850 gr di farina! io ho la 00 rinforzata di un mulino locale va bene lo stesso come quantità?
    acqua 850:2,1=405 gr ;
    Lievito:quanto ne metto? io preferirei usare per praticità quello essiccato in polvere anzichè il fresco?
    sale 4,05 x2,4=9,72gr,
    olio 2 cucchiaini vanno bene lo stesso o è meglio 1 e 1/2?
    Grazie anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. La farina va bene, la quantità pure, il lievito 3 gr, sono sufficienti anche quelli. In polvere.. però puoi usare il lievito madre essiccato va solo raddoppiato la dose . Il sale ne vanno 24 gr x ogni kg di farina. Olio 2 cucchiaio al kg.
      Buona pizza..

      Elimina
    2. Grazie Franco per avermi risposto. Gentilissimo!
      Giusto per essere sicuro della tua risposta riguardo il lievito.
      Se Fresco 3gr;
      Se in polvere Lievito madre=6grammi;
      Se secco in polvere? sempre 6gr? io ho una buona scorta di Pane Angeli Mastro Fornaio per pizza. Va bene?

      Elimina
    3. Io il lievito in polvere non lo uso mai , ma la proporzione dovrebbe essere di 3 a 1, cioe`3 grammi di lievito fresco per 1 grammo di lievito secco (un po' difficile da dosare, direi di metterne una puntina di cucchiaino)....mentre uso il lievito Madre disidratato. Se del lievito di birra ne metto 2 grammi ,di lievito madre ne metto 6 grammi.
      Ciao buona pizza..

      Elimina
  7. Finalmente la pizza e ' venuta come dicevo io: Ben rosolata sotto cotta e morbida im mezzo e non attaccata alla carta forno. Buonissima. Rosa

    RispondiElimina
  8. Volendo conservare dell'impasto già pronto in frizer, a che punto della lavorazione si potrebbe procedere al congelamento? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Orietta, il congelamento va fatto ad impasto completato.Una volta scongelato lo reimpasti brevemente, lo fai riposare dieci minuti e procedi per la stesura in teglia e la lievitazione...

      Elimina
  9. Ciao!complimenti perché questa ricetta è la più meticolosa che ho trovato.
    Domenica scorsa con la macchina del pane ho fatto una pizza alta con una ricetta trovata su internet ed è venuta molto alta e soffice ma poco saporita(forse la mia conserva di pomodori freschi era poco salata).
    Avrei questi quesiti da farti per favore:
    1)Domenica vorrei provarla con la mozzarella di bufala(da un allevamento vicino a casa mia);che ne dici?
    2))il basilico va messo quando ho sfornato la pizza o devo aprire il forno verso fine cottura e metterlo?
    3)su consiglio delle Sorelle Simili(dopo 3 ore di lievitazione),faccio lievitare 1 ora la pizza in teglia e poi faccio dei fori e metto il pomodoro x poi infornare; è molto meglio come dici te spenellare solo con olio ed infornare?
    3)io avevo messo l'olio nella seconda cottura con la mozzarella: nel tuo caso,lo usi solo x spennellarlo nella prima fase?
    4)non capisco i livelli del forno; intendi, all'inizio la si mette nella parte bassa e poi nella parte alta?
    Grazie intanto!
    Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta. Se leggi bene la ricetta, trovi molte risposte a quello che chiedi. Il basilico io lo metto a fine cottura. Con tutto il rispetto per le sorelle Simili, io sono più che convinto del mio metodo. Per quanto riguarda la mozzarella, se non è quella per la pizza, consiglio di tagliarla a fettine con un po' di anticipo, per farle perdere parte del liquido. Il livello del forno va alzato solo se necessario, nel caso in cui il fondo della pizza si scurisca troppo in fretta. Ciao

      Elimina
  10. Grazie Franco per la risposta veloce!scusami,ieri sera ho letto con più attenzione le tue indicazioni.Ma volendo fare con la macchina del pane,come sarebbe il procedimento,visto che questa prevede l'inserimento in ordine degli ingredienti e tu esegui delle fasi a parte.
    Grazie ancora
    p.s.:che ne pensi di chi usa lo strutto/burro nell'impasto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pesa: acqua, farina , lievito, sale. Prendi il lievito e lo fai sciogliere in acqua , così anche x il sale .
      Metti acqua ,farina , lievito insieme nella macchina. Dopo un po', quando l'impasto comincia ad amalgamare , aggiungi il sale. Verso la fine, aggiungi 1/2 cucchiaio di olio all'impasto. Lo strutto lo puoi usare x ungere la teglia (ottimo!). Buona pizza...

      Elimina
  11. Grazie Franco! Ci proverò! Io uso la carta forno così ho anche meno da lavare!credo sia lo stesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È lo stesso se pensi all'olio solo come un metodo per non far attaccare l'impasto alla teglia. In realtà, è grazie all'olio che il fondo della pizza (questo tipo di pizza naturalmente) resta croccante. Puoi sempre ungere un po' la carta da forno. Ciao

      Elimina
  12. Franco! Sei troppo gentile! Grazie! E buon weekend!
    Elisabetta

    RispondiElimina
  13. Finalmente la sto facendo ..manca poco per terminare la lievitazione nella macchina ma mi sono dimenticata di mettere il limone...ti farò sapere!

    RispondiElimina
  14. Sta finendo la lievitazione nella macchina del pane ma mi sono diementicata di mettere il limone! Ti dirò

    RispondiElimina
  15. ciao franco,sono magda,pugliese,ma da ronco,forli,ho preso la 1 parte della tua ricetta favolosa della pizza in teglia rettangolare,un paio di domande:la 1 ho 2 teglie,rettangolari a bordo alto 1 modello nuovo,di color grigio a 7 strati coii puntini bianchi,misura 27 x 35,quante la dose del tutto,mix farina ,lievito,e il resto,cottura?viene buona?e l altra è modello vecchio,di alluminio,misura 22 x 30,la dose?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Magda x il ritardo, penso che a questo punto rileggendo la mia ricetta avrai già trovato la risposta. Comunque, per sapere quanta farina occorre:
      TEGLIA cm.27 x 35 = cm^ 945. Dividi x 2,2 = gr.425 di farina. Invece x l'acqua fai: farina gr. 425 : 2,1 = gr.202 di acqua [circa]. Olio un cucchiao nell'impasto , sale gr. 10 , lievito gr. 2 per una lievitazione di almeno 16 ore..
      TEGLIA cm 22 x 30 = cm^ 660 :2.2 = gr.300 di farina.
      Gr.300 : 2.1 = gr.142 di acqua .
      Un cucchiaino olio, sale 7 gr.
      Livevito gr.1,5 .
      Se fai un solo impasto per le due teglie, a fine impasto lo pesi !! Sommi i cm^ delle due teglie e lo dividi per 1,41 così sai quanta pasta ci vuole x ogni teglia !! Dopo dividi in due l'impasto in base al peso che occorre lo fai riposare x 15 minuti. Lo stendi, usando un mattarello e dando la forma della teglia. Supera pure un po' la grandezza della teglia ,in modo che poi con le mani lo richiami. Il seguito lo vedi nella ricetta.. così anche x la cottura... forno statico al max 250 x 6 minuti (prima cottura) e 8/10 minuti la seconda.. Buona pizza...
      Franco Tucci ..

      Elimina
  16. Franco!!La pizza è venuta fuori spettacolare!Non ci potevo credere!buonissima!anche mio moroso ha detto che è la pizza migliore che io abbia mai fatto!Grazie ancora!!

    RispondiElimina
  17. questo impasto si può anche congelare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sì, si può congelare l'impasto, poi scongela, si fa la stesura in teglia con mattarello e si completa la lievitazione ..

      Elimina

Per bloccare lo spam, i commenti saranno pubblicati solo dopo l'approvazione dell'amministratore.
Commenti contenenti annunci pubblicitari e/o link ad altri siti web non saranno pubblicati.